Perché "Studio... Bruno Munari"?

"Studio..."

Un luogo, un laboratorio: tavoli, libri, carte, disegni, matite, pennelli, colori, materiali...

Un luogo privilegiato in cui scoprire, inventare, imparare, insegnare.

 

"Studio..."

Un verbo al singolare: "io studio": sono qui per studiare Bruno Munari, uno dei maggiori artisti e designers del ventesimo secolo, per imparare a vedere il mondo diversamente, per arricchirmi di pratiche e di conoscenze utili anche per il mio mestiere di professionista, di educatore, di insegnante, di operatore culturale, di genitore.

 

"Studio..."

Uno spazio particolare della Fattoria delle Ginestre specialmente allestito con il tavolo di lavoro e altri arredi, libri e oggetti che appartenevano allo Studio dell'Artista, gentilmente affidati dalla famiglia Munari. 

 

Silvana Sperati ringrazia Donata Fabbri e Alberto Munari per il loro generoso aiuto alla realizzazione di questo progetto, e in particolare Alberto Munari per il permesso di usare il nome protetto di Bruno Munari.